Come nascondere il proprio indirizzo IP

Internet, fin dal primo giorno in cui è stato inventato non ha mai smesso di evolversi fino ad arrivare ai giorni nostri ed essere uno strumento indispensabile nella vita di ognuno di noi, tanto che non potremmo farne a meno per compiere il 90% delle nostre azioni.

Come nascondere il proprio indirizzo IP

Nel mondo del web si eseguono le più svariate e impensabili azioni, da quelle più semplici e banali, come vedere ricette di cucina o fare shopping online, a quelle più difficili e complesse, come possono esserlo i lavori di programmazione di siti web e quant’altro.

Internet è un universo a noi parallelo, nel quale navighiamo quasi inconsciamente, a volte dimenticandoci che è un vero e proprio mondo, nella quale noi abbiamo una precisa identità e, nel quale, possiamo essere identificati in maniera molto semplice.

Infatti, tutti noi, quando andiamo ad eseguire una qualsiasi ricerca online, lo facciamo utilizzato un indirizzo IP.

Qualsiasi computer, ogni qualvolta che si collega ad internet, adotta un proprio indirizzo IP, che gli servirà poi per comunicare con altri computer o server ed essere riconosciuto.

Un indirizzo IP è fondamentale per il fatto che abbiamo bisogno di un sistema che riesca a contraddistinguere in maniera univoca ogni Pc che debba fare un collegamento o debba trasmettere delle informazioni ad un altro.

La sigla IP, in gergo, sta per “Internet Protocol” che non è altro che una serie di numeri divisi, ad una certa intermittenza, da dei punti. Questi numeri sono la carta d’identità del vostro computer mentre è collegato alla rete. Esistono diverse versioni di indirizzi IP, ad esempio IPv4, IPv6 e via dicendo, ognuno dei quali permette di effettuare diverse operazioni, ma questo va oltre al normale uso che facciamo del computer e del web.

L’indirizzo IP corrisponde direttamente alla scheda di rete che ogni dispositivo ha, che sia wireless o con filo.

Tutte queste cose dette finora avvengono in maniera totalmente automatica, senza che noi ci rendiamo conto di niente.

Questa nostra identità sul web, o meglio, l’identità del nostro dispositivo, ovviamente tiene traccia di tutte le ricerche che effettuiamo, di tutti i siti che visitiamo e in generale tutte le operazioni che eseguiamo in rete.

Questo però, come tutte le cose, ha anche i suoi lati negativi, i quali sono innegabili. Infatti, se il nostro indirizzo IP è visibile e rintracciabile possiamo incorrere in violazioni dei nostri dati personali o di dati sensibili come password, interessi personali che poi vengo riutilizzati contro di noi in pubblicità piuttosto invasiva e così dicendo.

Ci sono però dei modi con i quali chiunque di noi può proteggere le proprie informazioni e ricerche, nascondendo il proprio indirizzo IP, permettendo così una navigazione in incognito.

Andiamo a vedere insieme i modi per nascondere il nostro indirizzo IP proteggendo la nostra privacy e tutelando i nostri dati.

VPN

Cosa sono e quali sono le migliori VPN per nascondere il vostro indirizzo IP
Incominciamo con il dire che la sigla VPN sta per “Virtual Private Network” e consiste in un metodo sicuro per effettuare, tramite internet, una connessione ad un server.

In parole più semplici una VPN crea una connessione sicura tra il vostro dispositivo e un qualsiasi server che può essere posizionato in una qualunque parte del mondo.

Ci sono moltissimi software di VPN presenti in rete, alcuni a pagamento ed altri fruibili gratuitamente.

SurfShark

Tra quelli che prevedono un abbonamento a pagamento possiamo trovare al primo posto Surfshark, uno dei più famosi e completi programmi che permettono di navigare in modo sicuro nel web.

La sua peculiarità di poter aver collegati un numero illimitato di dispositivi uniti al fatto di avere più di 1700 server sparsi in 63 paesi nel mondo e di vantare una crittografia AES-256 lo rendono il software più sicuro e prestante, soprattutto se avete bisogno di aver collegati un gran numero di dispositivi.

NordVPN

Parliamo ora di NordVPN, premiato come miglior VPN del 2020 per merito delle sue eccellenti prestazioni in fatto di velocità, il grandissimo numero di server, quasi 6000 e, fiore all’occhiello che sicuramente lo contraddistingue dalla concorrenza, la possibilità di avere un servizio di assistenza h24 7 giorni su 7.

ExpressVPN

Altro gettonato VPN è sicuramente ExpressVPN, un software molto facile nell’utilizzo, veloce e che comprende adatto a tutte le operazioni di navigazione web come ad esempio lo streaming, il download di file torrent e la semplice consultazione di siti.

Ovviamente esistono diverse alternative scaricabili in modo gratuito e senza dover per forza sottoscrivere un abbonamento a pagamento anche se, è sempre consigliabile un provider a pagamento, in quanto potrà garantirvi una navigazione molto più sicura e delle funzionalità che vi permetteranno di godere a pieno di una VPN.

Detto ciò ci sono delle valide alternative gratuite, come possono esserlo ProtonVPN, Hide.me, TunnelBear, Windscribe e ZoogVPN.

Invece utilizzare un server Proxy?

Un altro sistema di protezione per la navigazione web, oltre ai server VPN, sono i cosiddetti server Proxy, partiamo però dalle radici.

Quando noi navighiamo in internet con il nostro computer ed effettuiamo una qualsiasi ricerca, il nostro dispositivo comunica direttamente con la rete, cioè con internet, e lo fa, come abbiamo accennato in precedenza, identificandosi tramite il suo indirizzo IP, il quale permette questa comunicazione ma che però è costantemente esposto ed intercettabile.

Il server Proxy non è altro che un intermediario che si frappone tra il nostro dispositivo e il server di internet che ha il compito di filtrare e gestire le informazioni che noi andiamo a cercare in rete.

Infatti con l’adozione di un Proxy sarà proprio lui a fare le richieste su internet e sarà il suo indirizzo IP ad essere esposto alla rete e non quello del nostro dispositivo che rimarrà protetto e nascosto.

Un TOR per navigare in sicurezza:

Un altro metodo che può permetterci di navigare in rete in maniera sicura e nel rispetto totale della nostra privacy è tramite l’utilizzo di TOR. Innanzitutto incominciamo con il dire che TOR è una sorta di sotto rete unita ad un’insieme di PC che possono comunicare sia in questa sotto rete che al suo esterno, cioè nel web.

TOR è utilizzata per svariati scopi, ed è soprattutto utile nei paesi in cui non c’è una completa libertà di parola e di pensiero e nei quali le notizie sono censurate.

Questo perché TOR è una rete che è in grado di garantire quasi totalmente l’anonimato nel mondo internet, impedisce di essere rintracciati e riconosciuti.

Il funzionamento di un server TOR è molto simile a quello di una VPN, ma per certi versi è molto più sicura e difficile da decriptare in quanto usa diverse chiavi di sicurezza nel passaggio di informazioni tra il nostro dispositivo e la rete.

Come modificare il proprio indirizzo IP:

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo ogni nostro dispositivo che abbia una scheda di rete, wireless o con filo, dispone di un proprio indirizzo IP, che corrisponde alla sua carta d’identità nel mondo del web.

È possibile però modificare questo numero di riconoscimento eseguendo delle facilissime procedure direttamente dal computer, in base al sistema operativo che monta il nostro dispositivo.

Così facendo l’indirizzo IP cambiato ogni volta risulta essere sempre nuovo e non riconducibile ad altre azioni o ricerche e, di conseguenza, a voi. In questo modo non lasciarete briciole sul vostro percorso.

Utilizzare le Wifi pubbliche:

Tutti noi, ogni giorno, ci capita di collegarci alle svariate reti pubbliche sparse in giro per le nostre città, che risultano essere molto comode.

Nonostante le Wifi pubbliche abbiano il pro di essere molto utili hanno contro di loro il fatto che sono molto vulnerabili e nascondono molti rischi in quanto una volta che ci si collega tutti i nostri dati personali sono in balia di chiunque.

In questo caso è fondamentale l’uso di una VPN, che vi terrà al sicuro da qualsiasi malintenzionato e vi consentirà di navigare in incognito e terrà nascosto il vostro indirizzo IP.

È importante ricordarsi delle piccole accortezze quando ci si collega a una wifi pubblica, in modo da non incorrere in spiacevoli situazioni.

Una di queste è evitare di effettuare acquisti online mentre si è collegati con una wifi libera e diffidare di tutti quei hotspot che non hanno nessuna chiave di sicurezza per accedervi, in quanto tutte le reti sicure sono almeno protette da una password.

Utilizzare hotspot del telefono:

Un modo molto utilizzato per navigare in internet è quello di sfruttare la connessione dati del nostro smartphone, il quale diventerà un vero e proprio router che vi permetterà di navigare sul web in assenza di una rete wifi.

Anche in questo caso esistono diverse applicazioni che ci consentono di condividere la connessione VPN tramite hotspot, così da poter navigare in rete in completa sicurezza e anonimato anche se si usa il nostro telefono come router.

In conclusione, come abbiamo potuto vedere fino adesso, a prescindere dall’uso che ne fate e dal fatto che siate dei professionisti o dei semplici amatori di internet l’uso di una VPN, di un server TOR o Proxy è sempre e comunque consigliato. Infatti i nostri dati personali, a prescindere da quali siano, non dovrebbero essere visibili e intercettabili da nessun altro, ma purtroppo non è così.

Questa è una grave violazione della nostra privacy in modo velato e che, troppo spesso lasciamo correre e ignoriamo, quando invece, adottando dei piccoli ma efficaci sistemi come quelli che abbiamo visto, si può evitare e preservare tutte le nostre informazioni e dati.

Michele
Da sempre appassionato di Sicurezza Informatica, ho sviluppato un amore profondo per la Sicurezza dei Dati e la Privacy Online. Ho deciso di scrivere articoli in questo blog per aiutare tutti i miei lettori a navigare con la consapevolezza che i loro dati sono sempre a rischio.

VPNMigliore.it è un portale Made in Italy con un solo scopo: recensire e classificare le VPN sul mercato per aiutare i nostri lettori a scegliere il giusto prodotto per navigare su internet senza lasciare tracce.

Pagine Utili