Utilizzare una VPN è legale? Ecco tutta la verità

Utilizzare una VPN è legale? Una domanda che mi viene posta molto spesso e la risposta è dipende. Scopriamo tutto in questo articolo!

Prima di proseguire, ti consiglio sempre di informarti sulle leggi che regolano le VPN nel tuo paese.

La navigazione online può essere protetta tramite VPN. Tali reti sono messe a disposizione dell’utente sulla base di una sottoscrizione di abbonamenti. In poche parole, per navigare in sicurezza dovrai abbonarti ad un servizio di VPN. Se ne hai bisogno, ho scritto una guida sulle Migliori VPN.

Se stai cercando un VPN sicuro e affidabile a cui rivolgerti, ti consiglio vivamente NordVPN. Velocità di connessione, privacy e sicurezza sono ai massimi livelli.
Prendi ora NordVPN con uno sconto del 68% →

Al giorno d’oggi, trovano una sempre maggior diffusione le reti virtuali private, anche note come VPN (dall’acronimo Virtual Private Network).

Il fine ultimo delle VPN è quello di permettere alle aziende e ai privati di accedere alla rete internet a costi molto bassi, garantendo però massima sicurezza e riservatezza dei dati trasmessi.

Prima di entrare nel merito del funzionamento delle VPN, vale la pena fare una premessa:

Le VPN molto spesso si utilizzano per raggiungere siti bloccati nel proprio paese o per aggirare comunque gli eventuali blocchi imposti dalle leggi locali.

Proprio per questo è necessario caprie se le VPN sono effettivamente legali o sono da considerare illegali? Per chiarire la questione è necessario analizzare il funzionamento delle reti suddette.

Una rete VPN non è altro che un’estensione geografica di una rete privata. L’estensione viene attuata attraverso l’utilizzo dell’indirizzo IP, ossia un numero che, corrispondente a un indirizzo, rimanda in maniera univoca a un dispositivo connesso a una rete.

L’indirizzo IP permette ai diretti interessati di ampliare la rete internet, facendo sì che un numero maggiore di dispositivi venga raggiunta dalla copertura del segnale di rete. In sostanza, viene a configurarsi una vera e propria rete (Local Area Network), in grado di mettere a disposizione il segnale a più dispositivi periferici.

Vuoi sapere come nascondere il tuo indirizzo IP? Leggi la nostra guida per approfondire →

La VPN che viene a crearsi possiederà le medesime funzionalità di un’infrastruttura di rete vera e propria, dotata di appositi collegamenti fisici.

Alla luce degli aspetti relativi alla realizzazione di reti VPN, è possibile parlare di reti legali o illegali?

Partendo dal presupposto che sono necessari ulteriori approfondimenti, è bene sottolineare che sì, le VPN sono legali nella stragrande maggioranza dei Paesi. Tuttavia, vi sono delle eccezioni. Alcune nazioni, prettamente in Medio ed Estremo Oriente, hanno deciso di introdurre leggi finalizzate alla sospensione dell’utilizzo di tali reti, in modo tale da garantire maggiore sicurezza agli utenti legittimi delle stesse.

Per quanto riguarda l’Italia, dunque, in linea con le altre potenze occidentali, l’utilizzo delle VPN è pienamente legale. Ma attenzione: ciò non significa che, nonostante siano reti legali, sia possibile adottare comportamenti illegali con questo tipo di reti. Chi trasgredisce utilizzando una rete VPN, che la pratica sia legale o illegale, verrà perseguito dalla legge statale relativa alla nazione in cui si è verificato il fatto.

Perché acquistare una VPN?

Sinora ci siamo soffermati maggiormente sulle peculiarità delle VPN, evidenziandone i punti di forza e mettendo in luce gli aspetti relativi alla legalità/illegalità del suo utilizzo.

Dopo una prima parte introduttiva, dunque, vediamo quali sono i motivi per cui scegliere di acquistare una VPN, in modo tale da creare una propria rete virtuale privata.

Maggior livello di privacy

In primo luogo, acquistare una VPN significa poter contare su un maggiore livello di privacy.

In che modo una VPN può tornare utile dal punto di vista della protezione dei propri dati? Semplice. Il particolare funzionamenti di tali reti prevede che l’utente riesca a navigare online celando le proprie attività. Il mascheramento, tra le altre cose, impedisce ai potenziali malintenzionati di ottenere dati sulla propria posizione geografica.

A tal proposito, va comunque precisato che l’anonimato online, anche attraverso l’utilizzo delle VPN, è sostanzialmente un’utopia. Le VPN permettono di innalzare il livello generale di privacy, ma pensare di ottenere un anonimato totale è fuori dalla portata delle funzionalità della rete in generale.

Resta il fatto che le VPN permettano ugualmente di impedire una localizzazione precisa da parte di terzi, andando a nascondere proprio l’indirizzo IP.

Indirizzo IP al sicuro

In secondo luogo, un valido motivo per procedere con l’acquisto di una VPN è quello di mettere al sicuro il proprio indirizzo IP.

In fase di navigazione, facendo uso di una VPN, l’utente impegnato a navigare potrà evitare di mostrare l’indirizzo IP del suo dispositivo – ed evitando, di conseguenza, di mostrare la propria posizione geografica – in virtù delle particolari proprietà della VPN stessa.

Navigando con una Virtual Private Network, infatti, si ha la possibilità di contare su di una connessione crittografata. La crittografia interviene proteggendo il dispositivo online, evitando che i suoi dati sensibili possano divenire di dominio pubblico.

Ecco una lista delle migliori VPN in assoluto:

Abbiamo scritto anche delle guide sulle migliori VPN per Netflix, DAZN, e Torrent o divise per stati come Svizzera o Cina.

Dove non si può utilizzare una VPN?

L’utilizzo di una VPN non è sempre legale. A livello globale, infatti, a dirsi “aperti” all’utilizzo sono le grandi potenze occidentali, l’intera Europa, l’Australia, l’America Latina, il Canada e via dicendo.

In sostanza, le uniche limitazioni alle Virtual Private Network, allo stato attuale, vengono poste nell’area orientale del mondo. Tengo a precisare, però, che le VPN sono bandite solo in una parte dell’Oriente, con divieti che variano da una nazione all’altra.

Ogni nazione applica la legge che considera più adatta a punire i reati di questo tipo.

Perché in alcuni paesi non sono legali le VPN?

Infine, veniamo all’ultimo punto dell’approfondimento. Si è fatto riferimento all’assenza di legalità, in alcune aree del mondo, relativa all’utilizzo delle VPN. Ma per quale motivo reti private di questo tipo sono considerate illegali?

I perché dell’illegalità della pratica vanno ricercati nell’impossibilità, da parte degli enti governativi, di tracciare l’uso che viene fatto delle reti o comunque di internet in generale.

Le VPN, come abbiamo già scritto sopra, sono note per essere in grado di garantire una maggiore privacy agli utenti. Ciò avviene grazie alla caratteristica comune a tutti questi servizi di poter camuffare l’indirizzo IP dell’utente, rimandando ai server degli altri siti informazioni relativi alla rete della VPN e non alla rete di chi sta sfruttando il servizio.

Michele
Da sempre appassionato di Sicurezza Informatica, ho sviluppato un amore profondo per la Sicurezza dei Dati e la Privacy Online. Ho deciso di scrivere articoli in questo blog per aiutare tutti i miei lettori a navigare con la consapevolezza che i loro dati sono sempre a rischio.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimo Aggiornamento: 24 Giugno 2021 alle 12:33

VPNMigliore.it è un portale Made in Italy con un solo scopo: recensire e classificare le VPN sul mercato per aiutare i nostri lettori a scegliere il giusto prodotto per navigare su internet senza lasciare tracce.

Pagine Utili