Le VPN gratuite sono realmente sicure?

Le VPN Gratuite sono realmente sicure o sotto si nasconde qualcosa? Proviamo a far chiarezza con questo articolo.

In un’epoca storica dove la protezione di informazioni e la segretezza dei dati sono una condizione imprescindibile per il buon funzionamento delle aziende pubbliche e soprattutto private, partiamo dal presupposto che la risposta a questa domanda è negativa.

È però opportuno fare un bel passo indietro e capire in primo luogo cosa sono esattamente le VPN e qual è il loro scopo primario, così da rendere comprensibile il discorso anche a coloro che non conoscono direttamente l’argomento.

Abbiamo già scritto una guida sull’argomento Migliori VPN Gratuite, puoi leggerla e capire quali sono le VPN gratuite realmente sicure.

Come funziona una VPN
Come funziona una VPN? Semplice, il servizio crea un tunnel crittografato tra internet e l’utente, andando così a proteggere ogni singolo dato che l’utente inoltra in rete. Abbiamo già discusso su quali sono le migliori vpn in assoluto.

Parliamo infatti di un acronimo che sta per Virtual Private Network, cioè un particolare servizio di rete privato che serve a garantire il massimo dell’anonimato e della privacy durante la navigazione sul web, utilizzato soprattutto per criptare il traffico internet.

L’obiettivo della creazione di un modello così complesso consiste nella necessità di proteggere e nascondere la propria identità online (come ad esempio nascondere il proprio IP).

Le società più importanti utilizzano questo tipo di estensione della rete locale per collegare ad esempio fra loro più sedi e condividere i dati in modo sicuro, risparmiando un’ingente quantità di denaro e sfruttando la potenza della rete pubblica, senza doverne creare una ad hoc per le proprie esigenze.

In tal modo i vari poli hanno la possibilità di scambiare tutto ciò che concerne il lavoro in modo sicuro e senza essere intercettati, ma solo se le VPN utilizzate sono valide e possiedono tutti i requisiti necessari per proteggere adeguatamente le informazioni che viaggiano nel sistema.

Tornando alla domanda iniziale, esistono quindi VPN a pagamento e altre totalmente gratuite, che tendono ad attirare l’utente che spera così di risparmiare ulteriormente, servendosi di un servizio spesso parziale e inaffidabile.

Il pericolo è infatti quello che tutte le notizie e i protocolli riguardanti l’azienda in questione possano essere intercettati e rubati, per scopi fraudolenti, commerciali o addirittura investigativi.

Il famoso spionaggio industriale, infatti, si basa proprio su tecniche di questo tipo, che permettono di anticipare le mosse della società concorrente in modo da batterla nettamente sul mercato con la propria offerta al cliente.

Spesso dietro alle VPN gratis si nascondono persone che cercano di attirare più individui possibili, raccogliendone i dati e rivendendoli poi in modo illegale ai concorrenti o a coloro che per qualsiasi scopo ne avessero bisogno.

Per riassumere il concetto, ciò che risparmierai all’inizio lo pagherai in seguito in termini di furto e di perdita della segretezza delle informazioni aziendali della tua società

Ovviamente non per tutte le VPN gratuite è così, ci sono delle eccezioni. Ma quelle poco note, nate da poco, molto spesso hanno questo atteggiamento.

Quali sono le VPN gratuite sicure?

Una VPN veramente sicura è quella che svolge il proprio compito di protezione del cliente, tenendo al sicuro i suoi dati senza rivenderli o condividerli con altri sistemi e permettendo allo stesso di navigare in incognito attraverso la rete pubblica.

Per quanto riguarda quelle gratuite, alcune propongono un tempo limitato di utilizzo e la possibilità di non scaricare un numero elevato di informazioni, che le rende certamente meno violabili e quindi in un certo qual modo più affidabili.

Viene da se che un servizio retribuito sarà in grado di portare meglio a termine il proprio scopo, in quanto i pericoli ai quali potresti essere esposto decidendo di utilizzare una VPN gratuita sono molteplici:

Scalfire o compromettere la sicurezza aziendale

Lo scopo delle VPN è appunto quello di proteggere protocolli e informazioni riservate dal possibile attacco di hacker, che sono sempre in agguato per cercare di carpire notizie utili da rivendere piuttosto che utilizzare per i propri scopi illegali.

Avendo una tecnologia meno sofisticata, un sistema di questo tipo che protegge il cliente senza richiedere denaro ha più possibilità di contenere malware al suo interno piuttosto che uno a pagamento, contenuti soprattutto nella pubblicità.

La domanda che dovresti porti è perché un una VPN che non ha entrate dovrebbe fornire un lavoro ben fatto piuttosto che avere scopi negativi nei tuoi confronti?

Un modello sicuro, pertanto, protegge adeguatamente l’utente dalle aggressioni esterni attraverso sistemi moderni ed efficaci.

Controllare l’attività online

Una VPN sicura non andrà mai ad intercettare ed analizzare la tua attività online, poiché il suo obiettivo non è quello di passare informazioni ai concorrenti o anche solo alle agenzie di pubblicità, che potrebbero così inserire inserzioni mirate rispetto a quelle che sono le esigenze trasparite dalla navigazione.

Si tratta di un vero e proprio furto che potrebbe non solo infastidirti con annunci non richiesti, ma anche ledere il tuo lavoro.

Il consiglio è quello di leggere attentamente tutta la politica della privacy sottoscritta all’inizio dell’abbonamento, per vedere se in modo celato è prevista una clausola di questo tipo.

Acquistando invece un sistema Premium, riuscirai a garantirti senza ombra di dubbio tutta la riservatezza che desideri, senza nessun tipo di ansia in tal senso.

Limitano l’accesso ai dati utili

Come per molti piani tariffari inizialmente gratuiti e successivamente a pagamento, le VPN cercano di attirare il cliente promettendo prestazioni senza compenso di denaro, per farlo abituare al servizio e metterlo nella condizione di non poterne più fare a meno.

In tal modo, al termine di un periodo di prova, iniziano a richiedere il pagamento dell’abbonamento, spesso senza che l’utente possa sfilarsi dalla situazione per evitare di perdere o vedersi sottratti le proprie informazioni private o aziendali.

Una VPN di livello renderà da subito illimitato l’accesso ai dati, non costringendo la persona che si è affidata a cambiare in corsa.

Rendono meno veloce la navigazione

VPN di qualità piuttosto scadente tendono a comportare questo effetto collaterale, che coinvolge ogni ambito della navigazione, rendendo la stessa difficoltosa e a tratti estenuante.

Un sistema sicuro, invece, non permetterà mai che l’utente subisca questo ritardo, spesso creato con lo scopo di convincerlo a sottoscrivere un abbonamento a pagamento, garantendo così una prestazione migliore.

La velocità, lo sappiamo tutti, è indispensabile quando si naviga online, soprattutto per lo streaming o per il torrenting. Una VPN a pagamento riuscirà a garantirti le massime prestazioni, diminuendo di molto la perdita di velocità.

Inviano continuamente input di annunci pubblicitari

Ricorrendo a una VPN gratuita probabilmente la tua navigazione non sarà più tranquilla come prima, in quanto per mantenersi questi sistemi hanno bisogno di sponsor che li sovvenzionano, utilizzando la pubblicità a tale scopo, che comparirà continuamente sul tuo schermo in modo spesso snervante.

Una VPN sicura non ha bisogno di questi mezzi e consente un utilizzo di internet senza particolari interferenze dal parte di alcun agente esterno.

Essendo bombardato di inserzioni, inoltre, il rischio è quello di finire involontariamente su qualche sito dannoso, facendo entrare virus all’interno del computer.

Anzi, le VPN a pagamento hanno proprio un blocco per la pubblicità. Una sorta di AdBlock integrato direttamente nel software.

Rivendono la banda larga di tua proprietà

Le VPN, come detto, sono spesso solo iniziamente gratuite, chiedendo un compenso per i propri servizi dopo un certo periodo di tempo.

In questo modo acquistano una fetta di utenza a pagamento, alla quale offrono la tua banda larga e quindi la potenza del tuo sistema, talvolta dichiarandolo in fase di sottoscrizione del contratto ma in modo molto celato, non comprensibile ai clienti meno avvezzi al tema.

Un modello sicuro, invece, non si sognerebbe mai di condividere una tua proprietà con il resto dei suoi acquirenti, garantendo in primo luogo la tua sicurezza e quella dell’azienda che rappresenti.

Le VPN gratuite più sicure

Ovviamente anche nell’ambito delle VPN gratuite ne esistono alcune certamente più sicure delle altre, che funzionano per un tempo limitato e non consentono una totale condivisione dei dati, proteggendo in tal modo quelli più sensibili da possibili furti o rivendite.

Rispetto alle valutazioni effettuate, le più efficaci sono le seguenti:

  1. ExpressVPN;
  2. ProtonVPN;
  3. WindScribe;
  4. HotSpot Shield;
  5. Hide.Me.
  • Voto Totale: 9.13/10
  • Disponibile per:
  • Voto Totale: 8.56/10
  • Disponibile per:
  • Voto Totale: 8.34/10
  • Disponibile per:
  • Voto Totale: 8.92/10
  • Disponibile per:

Queste hanno superato alcuni test di attendibilità, attestandosi come le migliori in questo ambito presenti attualmente sul mercato.

Non tutte sono completamente gratuite, ma offrono un periodo di prova completamente gratuito.

ExpressVPN, tra le migliori VPN in assoluto

ExpressVPN, ad esempio, propone un’ottima velocità di download e un sistema di crittografia molto accurato, oltre che una politica di no-log piuttosto rigorosa.

Il tutto è garantito dalla politica del soddisfatti o rimborsati dopo 30 giorni, che invoglia l’utente a provare la loro offerta.

Si tratta probabilmente di uno dei sistemi gratis più sicuri per usare torrent senza incappare in truffe, grazie alla presenza di circa 3000 server in più di 90 paesi del mondo.

Lo stesso è inoltre compatibile con molti sistemi di interfaccia, come Android, iOS o Windows, e agisce consentendo una navigazione veloce capace di superare i blocchi imposti dalle piattaforme.

WindScribe, la prima tra le 100% gratuite

Ugualmente valida è anche Windscribe, che limita in un certo modo l’accesso ai server e i dati da condividere a soli 2 GB al mese, che possono salire a 10 GB se si esce dall’anonimato e si fornisce un indirizzo email valido.

L’accesso è consentito ai server di 10 delle maggiori potenze informatiche mondiali, come USA, Canada, Regno Unito, Francia e Germania, escludendo quelli censurati o soggetti a qualche tipo di limitazione nazionale.

La navigazione non è fluida come con ExpressVPN, ma comunque consente di completare il torrenting anche durante le ore di maggiore affollamento sulla piattaforma.

La protezione del tuo sistema operativo è in questo caso garantita da un ad blocker integrato e da un IP masking che mantiene le informazioni segrete.

Anche in questo caso la politica no-log è piuttosto rigida e non consente di fornire i tuoi dati personali o aziendali alle autorità competenti qualora ne pervenisse richiesta.

Hide.me, la VPN gratuita per eccellenza

Ultimo esempio di buon livello è hide.me, che al momento dell’iscrizione non richiede l’inserimento di alcuna notizia finanziaria o anagrafica, permettendoti di navigare in totale segretezza sul web senza in alcun modo poter essere rintracciato.

In questo caso i server si localizzano in un’area geografica molto più ristretta e la velocità di internet rallenta molto se il sistema si connette fuori da Nord America ed Europa.

Tuttavia la velocità di download è comunque sufficiente a scaricare materiale per 2 GB al mese, utile solo per condividere video e foto di non eccessive dimensioni.

Come sistema di protezione questa VPN offre uno kill-switch automatico e la difesa del tuo indirizzo IP, in quanto le informazioni vengono cancellate e non possono più essere condivise in un secondo momento da nessuno.

Come abbiamo testato le migliori VPN gratuite?

Per valutare la sicurezza delle VPN appena citate, sono stati analizzati alcuni parametri essenziali che consentono di capire immediatamente se il sistema a cui vi state affidando è effettivamente sicuro.

  • Velocità di download: un valido modello di VPN gratis tenderà a non rallentare in modo considerevole la velocità di navigazione, permettendo di scaricare in modo fluido e continuo anche nelle maggiori ore di punta della piattaforma.
    Un sistema troppo lento, infatti, tenderebbe ad inchiodare tutto il processo di torrenting e danneggiare eventualmente l’azienda per la quale sta operando, non consentendo di procedere con il proprio lavoro.
  • Numero di server a disposizione: come abbiamo visto nel paragrafo precedente, alcune VPN utilizzano server dislocati in molte zone del mondo, permettendo così una diversificazione del servizio, che risulta effettivamente più performante nel corso del tempo.
    Alcune si servono addirittura di 10 o più paesi differenti, riuscendo ad agganciarsi anche ai sistemi più criptati e protetti così da risultare efficaci per la condivisione dei dati.
  • No-log policy corretta: lo scopo di usare una VPN è quello di mantenere il proprio anonimato su internet senza che lo stesso venga compromesso. Una politica attenta in tal senso prevede che i dati e i log, appunto, non siano conservati per un tempo generalmente superiore ai 30 giorni, che può comunque scendere in base a quanto è rigido questo ambito del sistema.
    In tal modo le informazioni non possono essere condivise a seguito della navigazione, ne con enti concorrenti ne con le autorità competenti in caso di problematiche legali.
    Si tratta di una caratteristica che andrebbe pretesa quando si scelgono le VPN da utilizzare, in quanto garantisce una maggiore tranquillità circa la protezione persona e aziendale.
  • Stabilità: il problema dei sistemi di questo tipo è che spesso tendono a saltare o smettere di funzionare per alcuni periodi, a causa dell’affollamento del programma o di problematiche legate a tecnologie non troppo sofisticate che vengono utilizzate per mancanza di fondi.

In linea di massima una VPN gratis deve tenere conto di queste variabili per risultare efficiente, pure se non all’altezza di quelle a pagamento.

Visto che il suo scopo è quello di proteggere il tuo indirizzo IP, un ulteriore test consiste nell’andarlo a scovare sul proprio computer, per controllare poi se il sistema utilizzato ne sta usando uno diverso per garantire il tuo anonimato in modo corretto.

Si tratta di tutti espedienti che non sono necessari da fare nel caso si decidesse di servirsi di un modello Premium, che è concepito secondo criteri più innovativi e certamente meno attaccabili.

VPN gratuita in Cina, conviene?

Da sempre il governo cinese è molto rigido per quanto riguarda la censura e dopo il periodo di diffusione del Covid 19 lo è diventato ancora di più.

Le restrizioni coinvolgono soprattutto l’utilizzo di internet, spesso molto limitato rispetto agli altri paesi tecnologicamente avanzati del mondo.

Addirittura è stato coniato il nome di Great Firewall, dalla storica Muraglia Cinese, proprio ad indicare lo stringente sistema di restrizioni portato avanti dagli organi competenti della nazione, impedendo agli utenti di accedere a piattaforme di largo consumo, come Netflix, Wikipedia o Youtube, considerate portatrici di informazioni fuorvianti.

Le strategie portate avanti per procedere in questa politica sono alquanto sofisticate e difficili da aggirare, poiché il sistema cambia continuamente e non permette quindi agli esperti di studiarlo in modo da mettere a punto contromisure adeguate.

Per questo, anche all’interno dello stesso stato nipponico, si cercano delle soluzioni valide al problema, cercando di creare VPN per la Cina che possano permettere la visualizzazione di questi contenuti.

Lo studio è molto approfondito e spesso questi sistemi vengono esportati in Europa e nel mondo, dove la legge è molto più permissiva e quindi un modello che nello stato asiatico viene intercettato da altre parti funziona bene.

Tuttavia le VPN per la Cina presentano gli stessi inconvenienti di quelle appena citate, come il rallentamento del download, la scarsa protezione dei dati e la condivisione delle informazioni a scopo fraudolento e pubblicitario.

Per quanto ci possa sembrare pertanto una valida soluzione, per risolvere il problema dell’anonimato sul web nel modo più ottimale possibile è necessario rivolgersi a un sistema premium a pagamento, che abbia una politica di protezione chiara e perfettamente espressa nelle clausole contrattuali, che devono essere comprese anche da coloro che non hanno un a conoscenza troppo approfondita sul tema.

Non farti pertanto ingannare dal miraggio di una VPN per la Cina che possa adeguatamente risolvere tutti i tuoi problemi, poiché non esistono prodotti totalmente gratuiti che non presentino se non tutte, almeno alcune di queste importanti e determinanti falle.

Differenze tra VPN gratuita e VPN premium

Avendo adesso un quadro completo sul funzionamento delle VPN, possiamo facilmente intuire quali sono le differenze che le rendono nettamente meno sicure rispetto a quelle premium.

Queste ultime, infatti, grazie al continuo afflusso di fondi, possono aggiornare periodicamente il proprio sistema, rendendolo altamente più sicuro e mettendo in campo le tecniche più avanzate per garantire l’anonimato dell’utente per tutta la fruizione del servizio.

Un modello a pagamento non intaccherà in alcun modo la tua velocità di navigazione, permettendoti di scaricare in modo rapido ad ogni ora del giorno, qualunque tipo di file o di applicazione.

Inoltre, non sono previsti limiti di GB mensili, potendo condividere all’interno del sistema tutte le informazioni che si ritiene necessarie, senza dover estendere la garanzia o inserire i propri dati anagrafici.

L’accesso ai server mondiali è inoltre molto più esteso per merito del servizio Premium, raggiungendo anche quei paesi maggiormente criptati con maggiore facilità.

Ecco le migliori VPN Premium in assoluto:

#1 Posto NordVPN

PROMO: Scopri questa fantastica VPN a soli 3.11€ al mese!

  • Più di 5700 server in oltre 50 Paesi
  • Supera il GreatFirewall Cinese
  • Possibilità di collegare fino a 6 dispositivi in simultanea

#2 Posto ExpressVPN

PROMO: La migliore VPN di sempre con uno sconto del 35% subito.

  • Possibilità di installare la VPN direttamente nel router
  • Funziona su qualsiasi dispositivo connesso ad internet
  • Perdita minima di velocità quando ci si connette a server lontani

#3 Posto CyberGhost

PROMO: Approfitta di questo sconto sul piano di 18 mesi. Cyberghost a soli 2.75€ al mese.

  • Estremamente Veloce
  • Semplice da utilizzare
  • Interfaccia intuitiva (User Friendly)

#4 Posto SurfShark

PROMO: Solamente 1.79€ al mese per la VPN più sicura e veloce di sempre!

  • Dispositivi Illimitati
  • Miglior prezzo sul mercato
  • Più di 1700 server in oltre 63 paesi

#5 Posto SaferVPN

PROMO: Sconto dell'81% sul piano da 36 mesi, mai visto un prezzo così!

  • Estrema semplicità di utilizzo
  • Connessione veloce e banda illimitata
  • Impostazione della VPN in pochi minuti

#6 Posto HideMyAss!

PROMO: A partire da 2.66€/mese per una VPN Eccezionale

  • Rete di Server più grande delle VPN
  • Fino a due dispositivi in simultanea
  • Traffico dati illimitato

#7 Posto VyprVPN

PROMO: Abbonati oggi a VyprVPN a soli 2.50$ al mese!

  • Utilizza il protocollo WireGuard per crittografare i dati
  • Fino a 5 connessioni in simultanea
  • Oltre 700 server a disposizione

#8 Posto ProtonVPN

PROMO: Attiva ora il Piano Free di ProtonVPN e naviga in massima sicurezza!

  • Livello di protezione molto alto
  • Non registra i logs degli utenti
  • DNS Leak Prevention, protezione query DNS

#9 Posto Private Internet Access

PROMO: Una VPN veramente buona ad un prezzo stracciato! Solo 2.66€ al mese.

  • Supporta il P2P
  • Possibilità di connettere 10 dispositivi insieme
  • Oltre 3292 Server in 46 Paesi di tutto il mondo

#10 Posto TorGuard VPN

PROMO: 5.95€ al mese per una VPN veloce e sicura!

  • Mette a disposizione 3000 Server in 50 paesi
  • Non conserva logs
  • Fino a 5 dispositivi in simultanea

#11 Posto IPVanish

PROMO: Approfitta ora di uno sconto del 73%!

  • Traffico Dati Illimitato
  • Criptografia Militare a 256 Bit
  • Buone prestazioni nella maggior parte delle località

Una valida statistica, inoltre, riferisce che 4 VPN gratuite su 10 contengono malware infestanti per il tuo computer, dei quali poi è molto difficile liberarsi se non con l’aiuto di un professionista.

Ciò non accade con un sistema di livello superiore, in gradi di prevenirne l’accesso e di schermare il programma dall’attacco di eventuali hacker, sempre pronti a danneggiare le reti contenenti dati che possono poi interessare al mercato pubblicitario o commerciale.

Il 74% dei modelli non a pagamento, infatti, contengono un tracciamento integrato del codice di sorgente, che successivamente rivendono ad aziende terze per ottenere profitto o in cambio di favori.

Proseguendo nell’analisi, un ulteriore aspetto negativo è quello della continua comparsa di popup pubblicitari quando si utilizza una VPN di livello inferiore.

È davvero fastidioso non riuscire così a navigare in modo fluido, venendo continuamente disturbati dalla comparizione di inserzioni pubblicitarie o, peggio ancora, reindirizzati verso siti che potrebbero danneggiare il vostro pc ed estorcervi informazioni senza nemmeno che ve ne possiate accorgere.

Lo scopo è quello di pubblicizzare i prodotti degli sponsor che finanziano il funzionamento di questi sistemi, costringendo l’utente ad una navigazione forzata sul loro sito, senza che talvolta riesca a sganciarsi con facilità.

Per ogni visita sulla pagina web, il servizio di VPN riceve un compenso, mentre tu ottieni solo un notevole rallentamento del lavoro che stai portando avanti senza riuscire a terminare nei tempi previsti.

Per riassumere i vantaggi di un abbonamento premium, basti pensare che il numero dei server passa da meno di venti a più di 4500, offrendo una gamma di servizi e di applicazioni sbloccate assolutamente non paragonabile, così come non esiste competizione a livello di sicurezza e protezione delle informazioni e dei dati, garantiti da tecnologie di ultima generazione che non ne consentono la condivisione con società terze che potrebbero farne un uso del tutto improprio.

VPN Gratis per Torrent, conviene?

Adesso che hai chiara la situazione circa le differenze tra VPN gratuite e premium, puoi comprendere da solo che non è affatto conveniente utilizzare le prime per la tua attività di torrenting, in quanto sono maggiori i disagi e i pericoli rispetto ai vantaggi che potresti ottenere.

Se l’obiettivo di una VPN è mantenere l’anonimato dell’utente e impedire che vengano carpite le sue informazioni mentre scarica, molto spesso un servizio di tipo gratuito, seppur di buon livello, non rispetta affatto questi parametri e anzi si approfitta della fiducia dell’utente utilizzando i dati ricevuti per i propri scopi, sia a livelli più bassi come ad esempio per ottenere maggiore profitto dagli sponsor, sia per quello che riguarda lo spionaggio industriale, che potrebbe arrecare seri danni alle aziende coinvolte oltre che cadere nell’ambito penale se scoperto mentre viene attuato.

Più le informazioni inserite nel sistema sono delicate, più sarebbe opportuno optare per un abbonamento premium, in modo da garantirsi un lavoro sicuro e soprattutto sereno, privo di fastidiose ma soprattutto pericolose interferenze.

Hai potuto quindi apprendere che sono presenti sul web una vasta gamma di VPN gratuite, alcune piuttosto buone e accessoriate, altre davvero pessime.

Tuttavia il consiglio spassionato è quello di ricorrere sempre a un abbonamento premium a pagamento, così da poter scegliere le impostazioni più utili per la propria situazione specifica e configurare un prodotto che sia consono alle proprie esigenze di navigazione e soprattutto di protezione.

In questo modo non subirai alcun tipo di restrizione o limite, potendo comodamente accedere a un numero sconfinato di server collocati in ogni angolo del mondo, godendo una navigazione rapida e fluida durante il processo di torrenting, attuabile in ogni contesto e in qualsiasi fascia oraria che si prediliga per operare.

Un servizio completo vi farà infatti guadagnare tempo e risparmiare una buona dose di frustrazione quotidiana.

Michele
Da sempre appassionato di Sicurezza Informatica, ho sviluppato un amore profondo per la Sicurezza dei Dati e la Privacy Online. Ho deciso di scrivere articoli in questo blog per aiutare tutti i miei lettori a navigare con la consapevolezza che i loro dati sono sempre a rischio.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

VPNMigliore.it è un portale Made in Italy con un solo scopo: recensire e classificare le VPN sul mercato per aiutare i nostri lettori a scegliere il giusto prodotto per navigare su internet senza lasciare tracce.

Pagine Utili